DAL TELEFONO AL SUPERMERCATO: IL MARKETING A PROVA DI PRIVACY

Per aiutare a migliorare il rapporto tra imprese (dalle più piccole alle più grandi) e consumatori, il Garante della privacy ha predisposto una breve guida che affronta alcune delle principali questioni riguardanti le offerte commerciali, la pubblicità e il monitoraggio del comportamento del consumatore, anche on line.

La guida offre utili risposte ad alcuni quesiti sull’attività di ricerca del cliente e scambio dei dati personali nel rispetto della normativa sulla privacy:

È POSSIBILE CERCARE NUOVI CLIENTI UTILIZZANDO I RECAPITI CONTENUTI NEGLI ELENCHI TELEFONICI? È possibile contattare telefonicamente, mediante operatore, i numeri presenti in elenchi telefonici e non iscritti nel Registro Pubblico delle Opposizioni per chiedere al contraente (la persona che ha sottoscritto il contratto telefonico) il consenso a ricevere comunicazioni promozionali anche via e-mail o con altri mezzi automatizzati.

CHI RACCOGLIE IL CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI PER FINALITÀ DI MARKETING PUÒ POI COMUNICARLI O VENDERLI AD ALTRE AZIENDE?

Le società che hanno raccolto dati per finalità di marketing possono cederli ad altri soggetti che intendano utilizzarli per le stesse finalità solo dopo aver rilasciato al consumatore un’idonea informativa e aver acquisito un consenso specifico per la comunicazione (e/o cessione) a terzi dei dati personali per fini promozionali, distinto da quello richiesto dal medesimo per svolgere esso stesso l’attività promozionale. L’informativa deve indicare, oltre agli altri elementi previsti dal Codice della privacy, anche ciascuna delle terze parti a cui i dati vengono comunicati o, in alternativa, le categorie (economiche o merceologiche) di appartenenza degli stessi (ad esempio: “finanza”, “editoria”, “abbigliamento”).

COME DEVE PROCEDERE UNA SOCIETÀ CHE HA ACQUISITO BANCHE DATI DA ALTRI SOGGETTI?

Una società deve prestare attenzione anche quando acquisisce liste di dati personali da altri soggetti e non direttamente dai potenziali clienti: prima di utilizzarli è infatti necessario verificare  (magari con controlli a campione) se gli interessati abbiano dato il proprio consenso al tipo di trattamento dati che si vuole svolgere, come quello di invio di offerte commerciali. L’azienda deve poi ricordarsi di fornire l’informativa a queste persone già al momento della registrazione o del primo utilizzo dei loro dati.

LE SOCIETÀ CHE HANNO ACQUISITO DATI PERSONALI PER FINALITÀ DI MARKETING DA ALTRI SOGGETTI DEVONO CHIEDERE UN NUOVO CONSENSO ALLE PERSONE INTERESSATE PRIMA DI POTERLI UTILIZZARE?

Per facilitare l’attività d’impresa e al tempo stesso proteggere il consumatore, il Garante ha stabilito che chi intende raccogliere i dati personali degli utenti, per comunicarli (o cederli) ad altri soggetti per le loro finalità promozionali, può acquisire un unico consenso valido per tutti i soggetti terzi indicati singolarmente o per categorie (economiche o merceologiche) nell’apposita informativa fornita all’interessato. Se l’informativa fornita al consumatore dal titolare dei dati è completa e individua singolarmente anche tutti i soggetti terzi a cui i dati saranno trasmessi, non è necessario che le società che hanno acquisito i dati rilascino un’ulteriore informativa prima del loro utilizzo. Tutte le informazioni utili, infatti, sono già note alla persona interessata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.